you are here:

25 -February -2018 - 20:20
Uno sguardo sul nostro tempo!
Da Rassegna.it. Condividere e collaborare: l'età della sharing economy

Segnalo questo articolo:"L'idea alla base è quella di sfruttare le tecnologie informatiche per condividere tutto: tempo, professionalità, cibo, alloggi, vestiti, libri, passaggi in auto. E, una volta tanto, l'Italia è all'avanguardia DI JACOPO FORMAIONI". LEGGI ARTICOLO.

 
Acqua, Istat: “Bolletta su del 74% in 5 anni”. Si spende più che per minerale

Dal Fattoquotidiano:"Secondo l'istituto di statistica, tra 2008 e 2013 l'esborso medio mensile effettivo delle famiglie per "l'acqua nell'abitazione principale" è passato da 12,16 a 21,18 euro". LEGGI ARTICOLO.

 
Da Wired.Il negozio del futuro: zero code, logica self e tanta tecnologia

Segnalo questo articolo sull'evoluzione della distribuzione dei prodotti alimentari e non:"Uno studio Epson lancia l’allarme: catene, magazzini e distribuzione devono investire su velocità, soluzioni in-store e pagamenti mobili e diffusi sposando strategie online ai vantaggi della concretezza. Altrimenti perderanno clientela". LEGGI ARTICOLO.

 
Da Agenda digitale: SVEZIA, modello pubblico-privato per la rete

Segnalo questo articolo:"Wifi gratuito ovunque, di facile accesso. Dalla dichiarazione dei redditi al pagamento elettronico anche per piccole somme. Gianni Potti, di Confindustria, ha visto di persona le innovazioni svedesi". LEGGI ARTICOLO.

 
Segnalazioni:La Repubblica del Selfie. Dalla meglio gioventù a Matteo Renzi di Marco Damilano

Breve recensione:La Repubblica è nata settant'anni fa con i ragazzi scesi dalle montagne per sedersi al tavolo della Costituente. Erano i padri della democrazia, i buoni maestri che tenevano insieme cattolici e comunisti, radicali e liberali, e intanto costruivano autostrade e conficcavano milioni di antenne sui tetti delle case. Ma poi i padri invecchiarono e arrivarono i figli, la meglio gioventù della tv a colori e dell'aria di piombo. L'inizio del vuoto. Un vuoto durato quarant'anni. In quel vuoto è nata e cresciuta la nuova razza, che ha il volto di Matteo Renzi e si presenta senza passato, avida di presente, proiettata al futuro. Detesta il fardello della memoria, rifiuta la responsabilità dei decenni precedenti: noi non c'eravamo, ripete. Invece va inserita in una storia. In quella che arriva da lontano, nel lunghissimo processo che attraversa gli ultimi anni Settanta, gli Ottanta e Novanta fino a Tangentopoli. E in quella più recente, il crack di una classe dirigente provocato dalla crisi economica e da un divorzio irreparabile tra cittadini e politica. "Una lunga caduta, come nei sogni. Il risveglio tocca ai figli. Nel vuoto si sono mossi, in mezzo al vuoto hanno conquistato il potere, puntando sul vuoto rischiano di perdere. O di invecchiare precocemente."

 
La crisi cambia le abitudini degli italiani: addio alla dieta mediterranea

Da La Stampa:"Il crollo più pesante per l’olio di oliva, con acquisti in calo del 25. Meno 7% della frutta". LEGGI ARTICOLO.

 
Da Wired.Expo 2015, l’80% dei cantieri è in ritardo

Nel giorno della visita di Renzi ai cantieri:"Secondo i dati sullo stato dei lavori liberati da open Expo 27 appalti su 34 sono in ritardo e, a 50 giorni dall’inaugurazione è impossibile accelerare nonostante le dichiarazioni di Giuseppe Sala". LEGGI ARTICOLO.

 
Da Che futuro.it:5 segreti per gestire al meglio la propria pagina Facebook

Per i gestori di pagine facebook segnalo questo interessante articolo:"Facebook non è solo la piattaforma più frequentata al mondo (ormai da circa 1,3 miliardi di persone, di cui 25 milioni in Italia), è anche quella più usata dalle aziende per le proprie azioni di comunicazione". LEGGI ARTICOLO.

 
Renzi cambia verso al news management di Mario Rodriguez

Segnalo questa riflessione di Mario Rodriguez:"E da un punto di vista della comunicazione cosa ci lascia il primo anno di governo di Matteo Renzi? Una conferma e una novità". LEGGI ARTICOLO.

 
<< Inizio < Prec. 731 732 733 734 735 736 737 738 739 740 Succ. > Fine >>

Pagina 734 di 743