you are here:

20 -September -2017 - 23:54
Uno sguardo sul nostro tempo!
Banda larga, Italia profondo rosso

Dal Corriere.it:"Il nostro Paese è fanalino di coda in Europa con 9,1 Mbps. Peggio della Namibia". LEGGI ARTICOLO.

 
Le ricette di Peppone:Penne trippate

Ecco il programma pomeridiano qui alla Casa del Popolo. Alle diciotto ammaina bandiera del sole dell'avvenire, a seguire l'omelia del caro Curato dal titolo: l'eterne virtù del bianco fiore. Poi tutti a tavola!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:1/2 kg di trippa, 1/2 kg di penne, 10 foglioline di prezzemolo, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaino di rosmarino, 1/4 tazza d'olio d'oliva, 1 tazza di pomodori pelati, 2 cucchiai di salsa di pomodoro, 2 tazze di brodo di manzo o di pollo, formaggio parmigiano grattato, sale e pepe nero macinato fresco.

PREPARAZIONE: Rosolate in olio per qualche minuto un trito di prezzemolo, aglio e rosmarino, quindi unitevi la trippa tagliata a listarelle e lasciatela insaporire per una decina di minuti.Aggiungetevi i pomodori pelati, la salsa di pomodoro, sale, pepe e continuate la cottura aggiungendo brodo quando serve fino a che la trippa non sarà tenera (circa 40 minuti).Togliete la trippa e con una mezzaluna tritatela su un tagliere prima di rimetterla nel sugo.Nel frattempo cuocete le penne, scolatele, ponetele in una zuppiera, versatevi sopra il sugo di trippa, mescolate bene e cospargete di abbondante formaggio parmigiano.







 
Piacenza, servizi digitali "speciali" in vista dell'Expo 2015

Mentre attendiamo novità su questo tema nell'amato borgo.Da Agenda digitale:"La città vuole trasformarsi in una smart city per cogliere le opportunità legate all'evento. Pasinelli: "Puntiamo a promuovere e valorizzare il territorio". Si lavora anche alla realizzazione di una fabbing area per la stampa 3D". LEGGI ARTICOLO.

 
Smartphone batte pc, gli italiani che navigano via mobile sono 15 milioni al giorno

Da Techeconomy:"Le cifre parlano chiaro: il mobile è il luogo dove la pubblicità digitale esprime sempre maggiori potenzialità. Lo sostengono molte ricerche estere e oggi i nuovi dati del dall’Osservatorio Mobile Marketing & Service della School of Management del Politecnico di Milano, non fanno che confermare un trend in crescita anche nel nostro Paese".LEGGI ARTICOLO.

 
L'innovazione digitale nelle imprese italiane per il 2015: ritardi "drammatici"

Da Agenda digitale:"Una ricerca della School of Management del Politecnico di Milano mostra come il rapporto tra budget Ict delle aziende medio-grandi e fatturato è sceso al 2,1%, rispetto al 2,5% registrato nel 2013". LEGGI ARTICOLO.

 
Le ricette di Peppone. Pollo alla diavola alla birra con patate e cipolline

Questa sera, prima di seguire la partita degli amati cugini rossoneri,gustermo questo secondo piatto cucinato con alcuni dei polli allevati  nella Casa del Popolo.

Ingredienti: Pollo intero eviscerato da circa 1 kg,  Birra La Rossa 330 ml, Patate 400 g, Pomodori ciliegino 12. Peperoncino rosso 1, Olio di oliva extravergine 5 cucchiai, Rosmarino 2 rametti, Paprika dolce o piccante 1 cucchiaino, Salvia 4 foglie, Sale q.b. Pepe q.b. Cipolle cipolline 200 gr.

Preparazione: Per preparare il pollo alla diavola alla birra con patate e cipolline iniziate togliendo i semi dal peperoncino e tagliandolo a pezzi piccoli. Ora prendete una padella capiente, versate l’olio d’oliva e il burro e non appena è ben caldo aggiungete un rametto di rosmarino, le foglie di salvia e lasciate insaporire.Unite il peperoncino tritato e a questo punto il pollo, che avrete aperto tagliando il petto a metà. Poggiatelo dalla parte senza pelle  e asciatelo dorare su entrambe le parti per qualche minuto; poi unite le cipolline e fatele cuocere assieme al pollo per 10 minuti.Sfumate con metà birra, salate e aggiungete le patate tagliate a piccoli cubetti. Unite anche la parika. Durante la cottura aggiungete altra birra per bagnare gli ingredienti.Tritate finemente l'altro rametto di rosmarino  e unitelo in padella al pollo. Infine, dieci minuti prima di fine cottura unite i pomodorini tagliati a quarti , aggiustate eventualmente di sale e servite il vostro pollo alla diavola alla birra!

 
Segnalazioni: Una rivoluzione ci salverà di Naomi Klein

Breve recensione:Dall’autrice di no logo e shock economy, un attacco politico al cuore del capitalismo.Il capitalismo non è più sostenibile. A meno di cambiamenti radicali nel modo in cui la popolazione mondiale vive, produce e gestisce le proprie attività economiche – con i consumi e le emissioni aumentati vertiginosamente – non c’è modo di evitare il peggio. Cosa fare allora? Il messaggio è dirompente: si è perso talmente tanto tempo nello stallo politico del decidere di non decidere, che se oggi volessimo davvero salvarci dal peggio dovremmo affrontare tagli così significativi alle emissioni da mettere in discussione la logica fondamentale della nostra economia: la crescita del PIL come priorità assoluta. “Non abbiamo intrapreso le azioni necessarie a ridurre le emissioni perché questo sarebbe sostanzialmente in conflitto con il capitalismo deregolamentato, ossia con l’ideologia imperante nel periodo in cui cercavamo di trovare una via d’uscita alla crisi. Siamo bloccati perché le azioni che garantirebbero ottime chance di evitare la catastrofe – e di cui beneficerebbe la stragrande maggioranza delle persone – rappresentano una minaccia estrema per quell’élite che tiene le redini della nostra economia, del nostro sistema politico e di molti dei nostri media.” La via d’uscita che intravede Naomi Klein non è una Green Economy all’acqua di rose, ma una trasformazione radicale del nostro stile di vita. “La buona notizia è che molti di questi cambiamenti non sono affatto catastrofici; al contrario, sono entusiasmanti.”

 
Il futuro di Internet (e della sua sicurezza) raccontato a Davos

Dall'Huffingtonpost:"Una qualità straordinaria di Davos è quella di unire i più grandi leader, business man, accademici al mondo e ascoltare le loro opinioni e le loro idee. Durante Davos 2015, una intera parte del programma è dedicato al web, lo spazio di discussione si chiama "the future of the Internet". LEGGI ARTICOLO.

 
Nuova rete in fibra: il nodo da sciogliere sono i protagonisti

Da Agenda digitale:"Metroweb, Telecom Italia, Cdp: come si incastreranno questi tasselli assieme? Qui è il busillis. A fronte di risorse scarse, unire gli sforzi sembra sempre la soluzione migliore. Ma non necessariamente la più semplice. Alcuni punti vanno definiti a monte. Subito". LEGGI ARTICOLO.

 
<< Inizio < Prec. 611 612 613 614 615 616 617 618 619 620 Succ. > Fine >>

Pagina 615 di 620